Vita da blogger: un weekend, Torino e l’Epifania

E così per l’epifania io e moroso siamo partiti alla volta di Torino (come anticipato QUI) in conclusione del progetto “Natale con i fiocchi” culminato nell’esperienza #nataleatorino degli scorsi 1-2 dicembre. Una partenza sotto il sole milanese ci ha accolto sotto un sole ancora più caldo a Torino. Primo giorno di saldi e Via Roma invasa da turisti e cittadini in cerca di occasioni, dopo qualche gincana con valigie e zaini eccoci al Golden Palace Hotel (***** Via dell’Arcivescovado 19 – Torino), lo stesso meraviglioso hotel in cui avevo avuto il piacere di soggiornare durante la mia precedente permanenza.

Una sosta e una rinfrescata e poi via, di nuovo via Roma (sempre invasa da fanatici dello shopping, nonostante l’ora di pranzo fosse ormai così vicina), piazza San Carlo con i suoi artisti di strada, piazza Castello e Palazzo Madama, l’ingresso di Palazzo Reale…giusto un’occhiata e qualche foto per rimandare a dopo pranzo ogni vera visita da turista. Abbiamo così imboccato Via Garibaldi in cerca di un posticino in cui mangiare e vagando per locali affollati siamo finiti inconsapevolmente in un ristornate-trattoria storico della città: Da Peppino (Via Mercanti 7/h), a conduzione familiare e dal sapore molto rustico, abbiamo ordinato due ottime farinate consumate in fretta per lasciar posto a chi aspettava in piedi dietro di noi un posto a sedere.

Una volta rifocillati abbiamo iniziato il tour, ho cercato di far scoprire a Giorgio tutti gli angoli suggestivi della città che avevo avuto modo di scoprire in prima persona la volta scorsa, e lui si è volentieri scatenato con la macchina fotografica. Quel che diverte maggiormente la sottoscritta di queste fotografie è che, quando compaio, sono sempre in modalità “blogger”, o vi sto twittando qualcosa, o comunicavo come le mie colleghe (Laura e Arianna) per incontrarci, scattavo foto con l’iphone, cercavo luoghi su Google Maps, insomma, la vera vita da blogger, in viaggio, che Giorgio si è divertito ad immortalare. Avrò qualcosa da tramandare ai posteri.

piazza san carlo torino
Artisti di strada 1: Piazza San Carlo invasa da bolle di sapone gigante
galleria san federico Torino
Sentirsi un po’ come dei flaneur in Galleria San Federico
piazza castello torino
Cielo blu sopra Piazza Castello
palazzo reale torino
Camminando verso l’ingresso di Palazzo Reale
cortile palazzo reale torino
Installazione Bwindi Light Masks di Richi Ferrero, realizzata con maschere provenienti dalle zone di confine tra Congo e Uganda nel cortile di Palazzo Reale
DSC_0074
Instagrammando l’installazione 🙂
instagram life
Instagrammando 2
piazza castello torino
Piazza Castello e il cielo di un blu surreale
galleria subalpina torino
Galleria Subalpina: uno dei miei luoghi torinesi preferiti!
mole antonelliana torino
Il fotografo dona un effetto suggestivo alla Mole Antonelliana
presepe piazza carlo felice Torino
Presepe gigante in legno a tinte vivaci, occupa quasi per intero il centro di Piazza Carlo Felice

Dopo una doccia di nuovo di corsa per la Torino by night che ci ha fatti spingere fino a Piazza Emanuele Filiberto per cenare all’Antica Bruschetteria Pautasso, un ristorantino-osteria davvero delizioso, consigliatomi da una lettrice di questo blog (di cui presto leggerete nella rubrica Handmade For Future). Spendendo una cifra alquanto ragionevole, abbiamo provato piatti della cucina tipica e moroso era quasi dispiaciuto di aver finito troppo in fretta le sue fettuccine al barbera con ragù di capriolo. Gnam! Una fine serata di chiacchiere con Laura e il suo compagno in hotel (insieme al Montenegro e al bicchiere d’acqua più cari della storia delle bevande vendute a caro prezzo), ci hanno traghettati verso una notte di sonno profondo.

Secondo giorno iniziato con più tranquillità, un giretto per negozi, perché qualche acquisto con i saldi non lo si può non fare anche a Torino no? E poi appuntamento con Arianna e suo marito per tornare in un posto molto amato durante la mia scorsa visita a Torino, ovvero la gelateria Pepino (Piazza Carignano 8), altro locale storico, che la domenica offre un ricco brunch a prezzo fisso. Dopo esserci rifoccilati il tempo di qualche scatto in Piazza ed è ormai quasi tempo di tornare in albergo a recuperare i nostri bagagli, tornare in stazione e lasciare che la magia di questo mese della mia vita da blogger dedicato a Torino finisca.

Una cosa però la voglio dire, ed è che a volte le città più belle sono a pochissime ore di distanza da noi, città che spesso snobbiamo in favore di invitanti capitali europee e che invece riservano sorprese ad ogni angolo. Sorprese architettoniche e anche “sociali”: Torino è una città che brulica di artisti di strada, ad esempio, e non parlo solo dei mimi che affollano ogni angolo libero, parlo di artisti veri, capaci di raccogliere delle piccole folle con i loro spettacoli, musicisti jazz che improvvisano concerti sotto una delle numerose gallerie di cui è composto tutto il centro storico, clown, circensi, ballerini. Torino un mese fa mi ha fatto venire voglia di Natale (e per me è davvero strano), Torino lo scorso weekend ha fatto respirare a pieni polmoni sia me che Giorgio, dandoci il sorriso e la voglia di tornare ai rispettivi lavori.

Un grazie di cuore al Comune, all’Ente del Turismo, all’Assessorato alla Cultura e ad Antonella Bentivoglio d’Afflitto di The Kitchen Of Fashion, che hanno reso possibile tutto questo (spero di non aver dimenticato nessuno!).

Al prossimo viaggio (spero presto!)

torino
Un circense va al lavoro verso Piazza San Carlo
palazzo reale torino
Suonatore di fisarmonica a Palazzo Reale
Goodby Turin
Arrivederci Torino 🙂
Alessandra Pepe

Alessandra Pepe

Blogger, web editor & social media specialist milanese. Moda e musica le due passioni più grandi che convivono serenamente con una schizofrenia di interessi che va dai viaggi, al beauty, passando per letteratura, arte e design. Fondatrice di momastyle.com, sfacciatamente ironica, moderatamente cinica.