Carnevale 2017: costumi per bambini su misura con Pabuita

Carnevale

Carnevale è ormai entrato nel vivo come anche la ricerca di costumi unici, preziosi e teneri, che possano adattarsi ai nostri bambini. Li vorremmo che li facessero distinguere nella folla e sognare a occhi aperti, che li facessero anche assomigliare ai nostri eroi fanciulleschi perché una parte della nostra infanzia non se ne è mai andata. Insomma un Carnevale 2017 su misura!

Cercando e rovistando nei meandri dello shopping online, allora, si può trovare il bel negozio di Paola Pabu: PABUITA.

Dalle prime immagini si capisce bene come lei adori i bambini e scorrendo le informazioni nello shop scopriamo anche perché: ama la sua vita, ha tre figli e cinque nipoti. È stata un architetto che progettava case e arredi per circondare il corpo di arte e bellezza. Ora progetta, taglia e cuce abiti intorno ai bambini.

Carnevale

Assolutamente spontaneo allora chiederle dove prende l’ispirazione per i suoi costumi di Carnevale per bambini, ma anche per gli abitini che realizza. Perché PABUITA significa abbigliamento su misura per i più piccoli 365 giorni l’anno. E Paola, con estrema naturalezza, ci racconta che: “Sono proprio i miei adorati nipotini che vengono da me e mi dicono ‘Ma tu la sapresti fare una cosa speciale che nessuno dei nostri amici ha? Un costume vero ma bello?’ Prendono in mano i pennarelli e disegnano. E io studio e realizzo i loro modelli. Ne escono sempre dei capi unici, con un numero esiguo di copie e sempre su misura. Sono molto esigenti: non immaginate neppure quanto siano attenti alla qualità i bambini! Sanno distinguere benissimo un costume fatto di stoffe non meglio identificate acquistato in un megastore da un costume realizzato con tessuti ricercati, come quelli in morbido satin o in cotone ecologico, fatto a mano su misura per loro”.

Considerata l’unicità dei capi e l’attenzione che Paola gli riserva ci sembra evidente che anche le stoffe debbano essere all’altezza, ma come sceglierà i tessuti questa fantastica nonna creativa? “Per i costumi mi oriento solitamente su satin irrestringibile e di facile lavaggio e asciugatura, mentre per l’abbigliamento sempre tessuti ecologici, facilmente lavabili e resistenti. Uso quasi esclusivamente tessuti italiani, spesso le ‘fine pezza’ delle marche di moda o delle sartorie, con un occhio sempre puntato alla sostenibilità del prodotto. Anche per questo i capi sono sempre in numero molto limitato”.Carnevale

Un esempio è il costume da vampiro o vampirella (in rosa), gettonatissimo negli Stati Uniti, che passa da un fratello all’altro. È un costume multitasking con mantello e gilet completamente reversibili: il vampiro diventa pirata, Harry Potter diviene un dandy. Il mantello,  il gilet, i pantaloni ed il ricco jabout in pizzo sono confezionati in una elegante e riutilizzabile busta in stoffa con le iniziali del bimbo realizzate in un’applique e cucite a mano su ciascuna.

Lo stesso discorso vale anche per i capi d’abbigliamento, come gli abitini da bimba che l’anno successivo possono essere usati come top, adatti in primavera con una magliettina sotto, in estate come prendisole, in inverno sopra una calda tutina. Un must in cotone ecologico o in morbido lino.

Ma cosa ha spinto Paola ad aprire il suo shop su Etsy? La risposta non può che essere dolcissima: “Ho deciso di avventurarmi su Etsy perché mi intenerisce e mi dà grande soddisfazione pensare che i miei costumi e abitini possano fare felici alcuni (virtuali) nipotini dall’altra parte del mondo, viaggiando in luoghi e paesi che forse io non visiterò mai”.

Un concentrato di tenerezza, cura per il dettaglio e professionalità! Un vero e proprio One of a kind: PABUITA.

Nadia Virgili
Da sempre amante delle arti e dell’artigianato, ha però una formazione tutta economica. Le circostanze della vita l’hanno però portata a grandi cambiamenti, da un trasferimento alla scoperta delle paste polimeriche… Ed è stato amore al primo “impasto”!
Elisa Barchetta
Classe 1980, amante della creatività e dell’arte in tutte le sue forme, Elisa è un jolly tuttofare. Ha tante passioni, tra cui spiccano la scrittura, la musica e l’handmade italiano. Cosa la rende più felice? Il sorriso della sua nipotina!