Sammontana, gelati all’italiana dal 1946

L’estate inizia quando si scarta il primo gelato, ma in realtà non finisce mai.

Schermata 2014-07-26 alle 17.01.18

Scultura di Armando Testa ispirata al marchio Sammontana

Per salutare con dolcezza la stagione estiva, vi racconto la mia visita esclusiva presso gli stabilimenti di produzione di gelati Sammontana dello scorso 23 luglio. Direttamente da Empoli, tra le colline della Toscana, sono stata invitata, insieme alle blogger di Paper Project, Donna Moderna, Sale & Pepe, Dottoressa Dania e Milano Loves Food, ad assaporare da vicino i segreti e la storia dell’”azienda all’italiana” diventata un leader di mercato per la passione, l’attenzione alla qualità e ai suoi clienti.

BtN_yXUIQAAOPPW.jpg-large

“Questa è la storia di una famiglia, di una latteria e di un sogno. Una storia lunga 70 stagioni di passione e bontà, che ancora oggi continua a brillare disegnando ogni volta un sorriso sul volto di chi gusta un gelato Sammontana.”

Sammontana: la storia di un sorriso” è il cortometraggio creato da Virgilio Villoresi, un omaggio alla passione che la famiglia Bagnoli dedica da settant’anni. Ecco il video-favola:

 Forse non tutti sanno che…

Sammontana deriva dal nome della fattoria da cui Romeo Bagnoli prendeva il latte per il suo bar-latteria. Renzo, il più grande tra i figli di Romeo, ebbe l’idea di creare i “Gelati all’italiana” che divenne in seguito anche lo slogan.

L’attuale logo Sammontana è stato disegnato negli anni ’80 da Milton Glaser il graphic designer del logo I love NY.

loghi

Il segreto della bontà dei gelati Sammontana sta negli ingredienti freschissimi e di prima qualità. L’attività artigianale si ampliò a metà anni ‘50 fino a diventare la fabbrica di gelati, portando anche in altri bar un barattolo di metallo che conteneva fino a 6 litri di gelato in 14 gusti diversi. L’ideazione del famoso Barattolino, il quale mantiene la forma del barattolo per i bar, avviene negli anni ’70 con l’arrivo dei frigoriferi e congelatori nelle case degli italiani. Durante la visita abbiamo potuto osservare da vicino gli antenati del Barattolino in latta.

BtOIfEACUAEYCpN.jpg-large

Barattolino-Sammontana

Dopo la presentazione della storia aziendale, abbiamo iniziato il tour dello stabilimento passando per le linee di produzione col camice bianco. Stecchi appesi pronti per essere immersi nel cioccolato, coppette riempite di gelato al tartufo, panna e scaglie di cacao, vaschette di fragola e limone…

Schermata 2014-09-10 alle 21.36.19

A termine della visita, il dipendente Sammontana che ci ha accompagnate durante il tour, raccontandoci ogni aneddoto di produzione, ci ha deliziate portandoci la torta gelato Regina,  alla quale nessuna di noi ha potuto resistere!

torta

Abbiamo proseguito la nostra visita in trasferta a Vinci, dove si trova lo stabilimento de “Il Pasticcere” marchio di Sammontana e “Tre Marie”.  Con l’acquisizione di grandi marchi come Sanson, Ringo, Togo, Tre Marie, oggi la Sammontana Spa si posiziona al secondo posto in Italia nel mercato del gelato confezionato ed è leader nel settore della croissanterie congelata.

Il segreto di queste brioches e prodotti di pasticceria è il loro ingrediente principale: il lievito madre, particolare per la morbidezza e la digeribilità.

La tradizione italiana, cura, qualità e piacere genuino sono le fondamenta del loro grande successo.

brioches copiaLinea di produzione da 17mila croissant in un’ora

Per ora vi lascio con questo video “Tutti i morsi dell’estate” con protagonista Cono Cinque Stelle:

Sara Parmigiani

Sara Parmigiani

Graphic Designer, Mac User, Canonista. Il mio mondo è fatto di scatti e di multimedialità. Artista. Sognatrice. Scienziata della Comunicazione.