Io uso Dietor da sempre, e voi?

Quante volte rinunciamo ad un dolce in più, a quel cucchiaino di zucchero che rende però ancor più buono ed energizzante il caffè? A dieta o meno cerchiamo sempre di controllare ciò che mangiamo e le calorie che ingeriamo, ora poi che la prova costume si avvicina siamo tutti ancora più attenti… Ma diciamocelo, il palato ha bisogno di quella sensazione di dolcezza che ci delizia e ci coccola, soprattutto noi donne che ai dolci non sappiamo dir di no. È una tentazione troppo grande, d’altra parte la famosa mela zuccherina chi la mangiò?

Il fatto è che le rinunce non sono davvero obbligatorie e ci sono compromessi che non sono tali, ma sono delle scelte di gusto e dolcezza e sono tutte raccolte in una sola parola: Dietor. Tutti lo conosciamo, è l’edulcorante da tavola preferito dagli italiani, il primo nato nel nostro paese, era il 1975. Anni e anni di dolcezza, dunque, per ogni momento della nostra vita: dal caffè o tè della mattina, agli spuntini di metà giornata e metà pomeriggio. E poi ci accompagna in cucina rivelandosi, infatti, un ottimo alleato nel forno o tra i fornelli per preparare ricette a ridotto contenuto di zuccheri, e per inventarsi piacevoli nuove bevande calde o fredde a zero calorie. In poche parole, checché ne dicano quelli dal giudizio facile, il gusto non cambia, anzi è ottimo, il girovita ringrazia, ma non solo lui, visto che esistono numerose patologie che non consentono di ingerire zuccheri a beneficiare dell’uso di un edulcorante come Dietor sono davvero moltissime persone!

Bustine-blu

Grazie ad un attenta selezione degli ingredienti, scelti con cura per una dolcezza bilanciata, e ad un processo produttivo unico, Dietor festeggia 40 anni di dolcezza diventando oggi ancora più buono, facilmente solubile in qualsiasi bevanda, con zero calorie e… cosa importantissima, senza aspartame! Dimenticavo, non ha nessun spiacevole retrogusto, sono dicerie.

Io ho iniziato ad utilizzarlo intorno al 2012, lo ammetto, sotto consiglio del dietologo che mi seguiva in quel momento. Ero scettica. Eppure mi sono dovuta ricredere, il mio prodotto preferito è quello in compresse, dopo qualche tentativo impari perfettamente a dosarlo in base alla quantità di bevanda che vuoi consumare. Una compressa per il mio caffè mattutino, ad esempio, è più che sufficiente per regalarmi #1momentodidolcezza, per un’enorme tazza di tè, di quelle che in inverno adoro bere calde e tenere di fianco al pc mentre lavoro, invece, ce ne vogliono due, ed è ottima anche la versione ice per l’estate! Imparare a dosare la dolcezza senza mai rinunciarci, questa è la chiave che apre le porte di un sacco di sorrisi, i nostri in primis. Per tutte le novità e per condividere con gli altri idee e suggerimenti sull’utilizzo di Dietor senza perdersi nessun momento di dolcezza che la vita può offrire puoi seguire anche la Pagina Facebook e il Canale Twitter.

Dietor-120cps DIETOR-Sfuso200g

Buzzoole

Alessandra Pepe

Alessandra Pepe

Blogger, web editor & social media specialist milanese. Moda e musica le due passioni più grandi che convivono serenamente con una schizofrenia di interessi che va dai viaggi, al beauty, passando per letteratura, arte e design. Fondatrice di momastyle.com, sfacciatamente ironica, moderatamente cinica.

Rispondi