Voce del verbo caffè: Prontissimo! Lavazza

Voce del verbo caffè. Che non è un verbo, lo so bene, ma è importante quanto un verbo, quanto una legge, forse, specie in Italia. Il caffè significa risveglio, risveglio significa affrontare una nuova giornata e io, chi sta senza caffè 24 ore su 24, proprio non lo capisco.

Baudelaire diceva: “Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere”, e non si riferiva al caffè, ovviamente, ma a ben altre bevande. Ecco io però mi sento un po’ Baudelaire con il caffè, non mi fido di chi non lo beve. Ci sono i caffè sospesi, tradizione napoletana che tutti dovremmo far nostra, ci sono i caffè veloci, i caffè ristretti, i caffè lunghi, ci sono di tutte le nazionalità (americano, greco, turco…). Ci sono i caffè bevuti con calma, a tavola come momento conviviale a fine pasto, a colazione versandocelo l’un l’altro in piena solidarietà per le difficili sfide che comporta lo svegliarsi la mattina. E ci sono anche i caffè “di corsa”, i miei.

Che poi non saranno solo miei, ovviamente, ma da condividere con tutti coloro che hanno una vita mediamente incasinata, poco tempo, la sveglia che suona e viene spenta e rimandata 10 volte prima di autocostringersi ad una doccia da risveglio. Ecco perché, nell’economia della mia vita “folle”, ho deciso che un caffè pronto in pochi secondi sia la soluzione perfetta, sempre che sia buono. E quello più buono c’è, si chiama Prontissimo! ed è una novità firmata Lavazza. Ha vinto nel 2017 il premio “Prodotto dell’anno” ancor prima di arrivare sugli scaffali ed è stato premiato per la sua bontà e le sue caratteristiche. Veloce come un caffè solubile, buono e saporito come il miglior espresso. Prontissimo! si presenta come un barattolo dalle mille promesse, tutte rispettate. Il gusto pieno, ad esempio, disponibile in due diverse varianti: Classico 100% Arabica, rotondo e ben bilanciato con note di caramello; Intenso: 100% Arabica, deciso e dal corpo pieno con note di caffe tostato.

Li ho provati entrambi, e devo dire che il Classico è il mio preferito, soprattutto per la colazione. La comodità sta nel fatto che per prepararlo ci vuole davvero pochissimo: basta scaldare l’acqua (io lo faccio con il bollitore), senza farla arrivare ad ebollizione (circa 85 gradi), versare il giusto corrispettivo di caffè solubile Prontissimo! con l’aiuto di un cucchiaino, nella misura di due. Et voilà! #prontissimo Un gusto pieno, assolutamente piacevole in ogni stagione. E non dimentichiamo mai che la colazione è il pasto più importante della giornata, per me è quasi sacra, guai a chi me la tocca, piuttosto in ritardo di 5 minuti ma mai rinunciare a quei 15/20 minuti di relax, con i quotidiani del giorno, una brioche e la tazza fumante pronta da afferrare.

Date un’occhiata allo store online!

“La vita è una bellissimo e interminabile viaggio alla ricerca della perfetta tazza di caffè”.
(Barbara A. Daniels)

Buzzoole

Alessandra Pepe

Alessandra Pepe

Blogger, web editor & social media specialist milanese. Moda e musica le due passioni più grandi che convivono serenamente con una schizofrenia di interessi che va dai viaggi, al beauty, passando per letteratura, arte e design. Fondatrice di momastyle.com, sfacciatamente ironica, moderatamente cinica.