ESI Go Up: integratore alimentare energizzante per un autunno al top

Ci siamo dovuti arrendere all’arrivo dei primi freddi: ESI Go Up è stato il mio fedele compagno fin dai primi giorni della resa, quando il famigerato “cambio di stagione” ha iniziato a rendere le mie giornate se non impossibili, quasi.

Prima di tutto vorrei spiegarvi di cosa si tratta, di un integratore alimentare energizzante e ricostituente del marchio ESI a base di aminoacidi L-Arginina ed L-Carnitina. Contiene inoltre Magnesio, un elemento che assumo piuttosto abitualmente per combattere stanchezza e affaticamento, ma anche per aiutarmi nella risoluzione di stati di ansia. Agisce infatti sul sistema nervoso e contribuisce a riequilibrare il metabolismo energetico. Infine lo Zinco, che contribuisce alla normale funzione cognitiva.

In definitiva, se all’inizio dell’autunno e soprattutto alla ripresa di ritmi lavorativi super stressanti (o almeno questo è il mio caso personale), sentite il bisogno di “una mano”, ESI Go Up può essere un ottimo alleato. Ciò che ho apprezzato in primis è il formato pocket drink, significa che se il gusto Dulce de Leche vi piace non dovete nemmeno diluirlo nell’acqua e dunque non dovete aspettare di sciogliere bustine o pastiglie effervescenti, ma potete tenerlo tranquillamente in borsa e prenderlo nel corso della giornata fino ad un massimo di 2 pocket drink al giorno.

integratore-esi-go-up

ESI GO UP: QUANDO PRENDERLO E COME

Io al momento ne sto assumendo uno solo la mattina dopo colazione e mi sembra sufficiente per le mie necessità, ovvero sentirmi rigenerata e sostenuta, avere un minor accumulo di stanchezza e un recupero più rapido, specie la mattina. Ovviamente prima di iniziare mi sono informata su eventuali controindicazioni legate ai miei problemi tiroidei, ma non ce ne sono, anzi, la serietà di ESI garantisce anche l’assenza di coloranti artificiali, derivati del latte, glutine, lattosio e OGM.

Ovviamente ogni caso va valutato singolarmente, e, questo è un consiglio assolutamente personale, prima di iniziare ad assumere qualunque tipo di integratore consultatevi con il vostro medico curante se soffrite di patologie specifiche o se state seguendo dei regimi dietetici particolari, ESI Go Up è infatti un integratore e non può (e non deve) in alcun modo sostituire una dieta corretta e sopperire, da solo, ad uno stile di vita poco sano.

Se siete sregolati, dormite poco e fate bisboccia ogni sera, insomma, non potete pretendere che sia un integratore a fare miracoli, ma dovete prima di tutto ripartire da buone abitudini: queste unite a ESI Go Up possono portare ad un risultato. Lungi da me farvi la predica, io per prima mi sono dovuta imporre un ritmo di vita più sano, non facile da riprendere dopo le ferie estive: dopo 3 settimane di vacanza vissute in totale relax tornare alla sveglia alle 6.30, ai viaggi di lavoro, alle riunioni infinite, alle corse per la città, alle notti di scrittura per consegnare tutti i lavori in tempo, non è stato per niente semplice. Il tutto unito al dover fare i conti con il fatto di non avere più 20 anni… Non che quasi 31 siano molti, ma, lettori giovani/giovanissimi, ve ne renderete conto, cambia tutto.

energizzante-go-up-esi-autunno

Finita questa parentesi generazionale mi sento di concludere precisando che a mio modesto parere ESI Go Up rimanga un prodotto “senza età”, ovvero adatto a tutte quelle persone che sentano di avere bisogno di un sostegno energetico naturale per attraversare con più sprint un periodo di stanchezza e spossatezza, sia esso dovuto a lavoro, esami universitari, famiglia e bimbi di cui prendersi cura.

Per informazioni dettagliate vi invito a visitare la scheda prodotto ESI Go Up sul sito ufficiale, qui potrete trovare anche le informazioni sul punto vendita più vicino a voi, nel caso foste interessati a provarlo. Per qualsiasi altra curiosità sull’utilizzo che ne ho fatto e sto facendo io, invece, sono come sempre disponibile a rispondervi su tutti i Social Network 🙂

Alessandra Pepe

Alessandra Pepe

Blogger, web editor & social media specialist milanese. Moda e musica le due passioni più grandi che convivono serenamente con una schizofrenia di interessi che va dai viaggi, al beauty, passando per letteratura, arte e design. Fondatrice di momastyle.com, sfacciatamente ironica, moderatamente cinica.

Rispondi